Ultima News

Colon, 10% dei tumori dovuti alla dieta sbagliata

Vai a fondo Pagina Troverai Poster su Malattie e Indicazioni Allert utili !

martedì 23 aprile 2019

Lesione cerebrale traumatica: cosa sapere sui sintomi, la diagnosi e il trattamento

Un incidente d'auto Un placcaggio di calcio. Una sfortunata caduta. Queste cose - e altre - possono causare ferite alla testa. Le lesioni alla testa possono capitare a chiunque, a qualsiasi età, e possono danneggiare il cervello. Ecco come può accadere un danno: un movimento improvviso della testa e del cervello può far rimbalzare o torcere il cervello nel cranio, allungando e ferendo le cellule cerebrali e creando cambiamenti chimici. Questo danno è chiamato trauma cranico (TBI). La Food and Drug Administration degli Stati Uniti continua a ricercare TBI e incoraggiare lo sviluppo di dispositivi medici per aiutare a diagnosticare e trattare.



Cause e sintomi di TBI

Il TBI è spesso causato da un urto, un colpo, una scossa o un'esplosione esplosiva alla testa o da una lesione alla testa penetrante che interrompe la normale funzione del cervello. Non tutti i colpi alla testa si traducono in TBI. Ma quando accade, il TBI può variare da lieve (come un breve cambiamento di stato mentale o di coscienza) a grave (come un periodo più lungo di incoscienza o problemi importanti con il pensiero e il comportamento dopo l'infortunio).
Una commozione cerebrale è una forma di TBI lieve e rappresenta circa il 75 percento di TBI che si verificano ogni anno.
I sintomi di TBI lieve includono:
  • mal di testa
  • confusione
  • visione offuscata
  • cambiamenti comportamentali
TBI moderata e grave può produrre più sintomi tra cui:
  • vomito ripetuto o nausea
  • biascicamento
  • debolezza delle braccia o delle gambe
  • problemi con le capacità di pensiero
Se avete domande su TBI, compresa la concussione, parlate con il vostro medico. Chiunque abbia segni di TBI lieve, moderata o grave dovrebbe ricevere cure mediche il più presto possibile. Chiama il 9-1-1 in situazioni di emergenza.

Diagnosi di TBI e una nota importante sulla sicurezza

Mentre può essere difficile diagnosticare formalmente il TBI, i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), l'American College of Rehabilitation Medicine e alcuni altri hanno pubblicato linee guida per la diagnosi di TBI.
Un esame medico è il primo passo nella diagnosi di potenziali danni alla testa. La valutazione di solito include un esame neurologico. Questo esame include una valutazione del pensiero, della funzione motoria (movimento), della funzione sensoriale, della coordinazione e dei riflessi.
I test di imaging, inclusi quelli di tomografia computerizzata (scansioni TC) e di risonanza magnetica (MRI), non diagnosticano il TBI. Ma i test di questi dispositivi medici regolati dalla FDA possono aiutare gli operatori sanitari a escludere lesioni cerebrali potenzialmente letali (in particolare il sanguinamento causato dalla lesione traumatica che può richiedere cure mediche o chirurgiche immediate).
Anche gli operatori sanitari possono utilizzare altri dispositivi regolamentati dalla FDA quando prendono in considerazione una diagnosi. Ad esempio, la FDA ha esaminato e valutato la sicurezza e l'efficacia di un numero limitato di altri dispositivi che gli operatori sanitari possono utilizzare per aiutare a valutare, diagnosticare o gestire le lesioni alla testa dei loro pazienti. In ciascun caso, il dispositivo è stato studiato nella propria sperimentazione clinica per dimostrarne l'uso sicuro ed efficace. Detto questo, nessuno di questi dispositivi medici è destinato a sostituire una scansione TC o il giudizio di un operatore sanitario. E la FDA non ha ancora approvato o approvato alcun prodotto medico indipendente destinato a diagnosticare o trattare in modo specifico il TBI, compresa la commozione cerebrale.
Nota importante sulla sicurezza: Durante il recente monitoraggio del mercato dei dispositivi medici, la FDA è venuta a conoscenza di alcune aziende che commercializzano dispositivi medici per la valutazione, la diagnosi o la gestione di un trauma cranico (inclusa commozione cerebrale) senza un'adeguata approvazione o approvazione della FDA.
I dispositivi medici che non sono approvati dalla FDA o approvati dalla FDA potrebbero non diagnosticare correttamente una commozione cerebrale. E una diagnosi errata può portare a:
  • Una decisione sbagliata per consentire a una persona di tornare a giocare o ad altre attività con una grave lesione alla testa;
  • Una diagnosi mancata di una ferita alla testa più seria; o
  • La mancanza di un trattamento adeguato per un trauma cranico.
La FDA ha emesso una comunicazione sulla sicurezza nell'aprile 2019 per mettere in guardia sui gravi rischi derivanti dall'uso di dispositivi medici non approvati o non diagnosticati per la diagnosi, il trattamento o la gestione di una commozione cerebrale.
La linea di fondo: se si ha una lesione alla testa, consultare immediatamente un medico. La FDA non ha approvato alcun dispositivo in grado di valutare o diagnosticare una commozione cerebrale senza una valutazione da parte di un operatore sanitario.

Altre azioni della FDA e ricerca su TBI

La FDA continua a collaborare con la comunità di ricerca e clinica per sviluppare studi clinici di migliore progettazione in modo da poter sviluppare nuovi prodotti medici. E continua a rivedere e valutare i dispositivi medici per sicurezza ed efficacia.
Sono necessari modi più sensibili e obiettivi per diagnosticare e rilevare TBI lieve. E la diagnosi tempestiva è importante per prevenire lesioni ripetitive e per aiutare a sviluppare nuove terapie. Questo perché le lesioni ripetitive comportano il rischio di "seconda sindrome da impatto". Se le persone che non si sono rimesse da un trauma cranico hanno una seconda lesione alla testa, ciò può comportare lesioni più significative al cervello e maggiori deficit neurologici . E, in alcuni casi, le lesioni ripetitive possono essere fatali.
La FDA continua a ricercare test diagnostici per TBI lieve. Stanno studiando biomarker TBI (misurabili, indicatori biologici di un particolare stato o condizione), come l'imaging cerebrale, il biofluido (proteine ​​specifiche nel sangue) e gli indicatori fisici come il tracciamento oculare e l'EEG, che traccia e registra i pattern delle onde cerebrali. Stanno anche studiando l'uso di altri dispositivi portatili di imaging per rilevare TBI lieve, compresa la spettroscopia di correlazione diffusa, un dispositivo in grado di monitorare i flussi di sangue nel cervello dal cuoio capelluto. 
Inoltre, gli scienziati della FDA stanno facendo delle ricerche con i pazienti del Centro medico militare Walter Reed di Bethesda, nel Maryland. Stanno reclutando più pazienti adulti, compresi quelli con e senza TBI, per la continua ricerca.

Cosa sapere sull'impatto del TBI

Le persone con TBI possono affrontare complicazioni a breve o lungo termine che influenzano il pensiero, la sensazione (compresa la vista o l'equilibrio), la lingua o le emozioni.
Le persone con il loro primo trauma cranico lieve possono semplicemente riposare e ridurre l'attività vigorosa per un breve periodo di tempo. Quelli con trauma cranico da moderato a grave possono aver bisogno di terapia fisica (per aiutare con il movimento del corpo), terapia occupazionale (per aiutare nello svolgimento delle attività quotidiane), o terapia psichiatrica e altro supporto.
Poco può essere fatto per invertire qualsiasi danno cerebrale causato da un trauma, riferisce l'Istituto Nazionale di Disturbi neurologici e ictus . Ma gli operatori sanitari lavoreranno per stabilizzare i pazienti e cercare di prevenire ulteriori danni. Gli effetti a lungo termine dipendono dalla gravità della lesione, dalla posizione della lesione, dall'età e dalla salute generale di un paziente.
Ricorda, se hai qualche domanda su un trauma cranico, per favore parla con il tuo medico.

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari