Ultima News

Colon, 10% dei tumori dovuti alla dieta sbagliata

Vai a fondo Pagina Troverai Poster su Malattie e Indicazioni Allert utili !

venerdì 21 giugno 2019

Diagnosi della sclerosi multipla: le revisioni 2017 dei criteri McDonald

Sommario

I criteri McDonald del 2010 per la diagnosi di sclerosi multipla sono ampiamente utilizzati nella ricerca e nella pratica clinica. I progressi scientifici negli ultimi 7 anni suggeriscono che potrebbero non fornire più le linee guida più aggiornate per medici e ricercatori. Il gruppo internazionale sulla diagnosi della sclerosi multipla ha esaminato i criteri di McDonald del 2010 e ha raccomandato le revisioni. I criteri di McDonald del 2017 continuano ad applicarsi principalmente ai pazienti che presentano una tipica sindrome clinicamente isolata, definiscono ciò che è necessario per soddisfare la disseminazione nel tempo e nello spazio delle lesioni nel SNC e sottolineano la necessità di una spiegazione migliore per la presentazione. Sono state apportate le seguenti modifiche: in pazienti con una tipica sindrome clinicamente isolata e dimostrazione clinica o MRI di disseminazione nello spazio, la presenza di bande oligoclonali specifiche del CSF consente una diagnosi di sclerosi multipla; le lesioni sintomatiche possono essere utilizzate per dimostrare la disseminazione nello spazio o nel tempo in pazienti con sindrome sovratentoriale, infratentoriale o del midollo spinale; e le lesioni corticali possono essere utilizzate per dimostrare la disseminazione nello spazio. La ricerca per perfezionare ulteriormente i criteri dovrebbe concentrarsi sul coinvolgimento del nervo ottico, sulla convalida in diverse popolazioni e sull'incorporazione di marcatori di imaging avanzato, neurofisiologico e di fluidi corporei.

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari